.
Annunci online

MI SONO PERSO QUALCOSA?
post pubblicato in diario, il 25 febbraio 2014
Giura il nuovo governo

 Renzi: "Ricreazione finita".
 Un poveretto nel tritacarne: " Vorrei sapere chi è lo stronzo che non mi ha avvertito quando è cominciata..."

Precisazioni linguistiche

- Hai notato la stuoia di giornalisti di "Repubblica che incensa Renzi?"
- Stuolo, si dice stuolo!

 Palazzo Madama Dov'è

Renzi - Non ho l'età,  cominciamo con la citazione colta di Gigliola Cinquetti...
- Scusa, perchè ha citato la Cinquetti?
- Era l'unico twitter che poteva cinquettare in quel momento.

Che squallore

- Pronto Papi?
- Dimmi Pierpaolo.
- ...Il nostro grandissimo amore per la Patria ci tiene sempre uniti! Io... sono diventato Presidente!




permalink | inviato da miltonia moreliana il 25/2/2014 alle 9:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
PIZIA ELETTRICA
post pubblicato in diario, il 16 febbraio 2014
PREVISIONI: vince sempre lo stesso da vent'anni.






Renzi non sarà fraterno con Alfano come lo è stato Letta. Angelino potrà scegliere tra:
A) Subire decisioni, all'interno del nuovo governo, che ne annullino ogni connotazione di centro-destra.
B) Opporsi a proposte inaccettabili per la sua linea e reagire sottraendo la fiducia.
Praticamente, gli viene lasciata la possibilità di scegliere come suicidarsi.  (La vendetta di Silviuzzo er Coppola).
Se Angelino, in un sussulto di dignità, togliesse la fiducia al governo, andremmo alle elezioni?
Forse si, forse no.
A sostegno del governo potrebbe subentrare Forza Italia, che detterà l'agenda a Renzi, spostando l'asse su programmi di centro-destra.  Matteo che farà?
A) Permettere una deriva a destra del suo governo e diventarne complice.
B) Agitarsi freneticamente e chiedere elezioni subito.
In caso di elezioni subitanee, occorre vedere se, nel frattempo che maturano questi eventi, sia stata approvata una legge elettorale (...ammesso che freghi più a qualcuno farla!) e con quali caratteristiche.
Ipotizzando che l'Italicum rimanga com è,  PD e FI andrebbero al ballottaggio (non è dato sapere, ora, il nome del candidato di FI).
I piccoli partiti, ridotti a francobolli per le raccomandate, starebbero in ordine sparso e condannati solo ad accodarsi dove possibile e ubbidire.
Silviuzzo er Coppola, in due settimane, scatenerebbe una tempesta di escrementi mediatici contro Renzi (sbigottito per il mancato rispetto del patto di non belligeranza): ha già pronto un dossier che manco la Treccani.
Gli italiani, rimasti come lo stucco rapido innanzi all'elenco delle corbellerie renziane, che faranno?
A) Gli elettori di centro-sinistra non andranno a votare, perché occupati a pulire il loro stesso vomito sul pavimento.
B) Gli elettori di centro-destra voteranno tutti per FI.
Raggiunta la maggioranza, non bulgara ma nord-coreana, Silviuzzo er Coppola, che in tutto questo tempo ha fatto celebrare una messa al giorno per mantenere Napolitano in buona salute, troverà il sistema di far eleggere un nuovo Presidente della Repubblica: indovinate chi? Con la Pascale al seguito e Dudù che piscerà sulle orchidee nei giardini del Quirinale.
E Matteo, ennesima promessa mancata della sinistra italiana, passerà alla storia come il dilettante allo sbaraglio della corrida berlusconiana, altro che "Ruota della fortuna".
Nella sua magnanimità, il Presidente della  Repubblica di Bananas, finanzierà l'apertura di una casa di ricovero per leader di sinistra detronizzati.
D'Alema, Veltroni, Bersani, Epifani e Letta,  (Franceschini no, sta con FI)  vedranno l'ultimo arrivato, Matteo, come il fumo negli occhi. Quando il giovane sfilerà il toscano a Pierluigi, dicendo che fumare fa male, questi gli segherà le dita con il trinciasigari.
Giocheranno per sempre al gioco delle tre carte, scoprendo che non conta l'avversario, vince sempre Silviuzzo er Coppola.
Gli elettori del M5S torneranno al loro lavoro di precari a vita, prenotandosi, in tal senso, per le prossime 5 reincarnazioni.
Grillo e Mocio Casaleggio, dopo aver incassato l'assegno a 10 zeri dagli americanoni amici di Bush, termineranno i loro giorni nei paradisi fiscali, ripensando al M5P&1M (Movimento 5 pernacchie e una merdona).
I talk-show vivranno un nuovo Rinascimento:
A "Piazza Pulita" inviteranno tutti i lunedì due laureati in filosofia per pulire la piazza, compensandoli con il gettone di presenza.
"Ballarò" sarà trasferito alla Vuccirìa, diventando ispirazione per un nuovo quadro di Guttuso.
"In mezz'ora" diventerà "In 30 nanosecondi", per la persuasione subliminale.
A "Servizio pubblico" si andrà solo in quanto servizio pubblico, anche se Travaglio, schizzinoso com'è, si lamenterà se arriva qualche spruzzo sul risvolto dei pantaloni. Ma Santoro lo calmerà, ricordandogli che con il ritorno di Silviuzzo, la pagnotta è garantita a vita.
La Bignardi verrà rapita dai pirati veri e costretta a cucinare il pescato a tutti i concorrenti delle prossime 12 edizioni dell'Isola dei famosi, a lei le lische: se la vedete assumere un'espressione di sbieco con gli occhi sgranati e la voce rauca, si tratta di una lisca incagliata.
 "La Gabbia" sarà condotta da Hello Kitty, non c'e paragone.
"Porta a Porta" farà finalmente la differenziata, senza propinare scarti misti.
Dopo alcuni mesi dell'era "Silviuzzo al Quirinale", gli italiani non varcheranno più la frontiera come frontalieri ma come questuanti: tutte le mattine gli svizzeri controlleranno se la scodella è pulita.
Infine ci compreranno i cinesi, portandosi Matteo a Shangai, dove hanno ricostruito integralmente la città di Firenze come parco giochi: curerà l'animazione.  
DA PALAZZO VECCHIO A PALAZZO NUOVO
post pubblicato in diario, il 15 febbraio 2014
COLPO DI FORTUNA

 - Beati i fiorentini!!!


SALDI

Silvio:  "Con De Gregorio, ho comprato un solo senatore. Con Renzi ho comprato un intero partito."


SCHEAFALY

- Oscar all'Agricoltura? Finalmente l'hanno preso col sorcio in bocca.
- Perchè, se magna pure quello?


SPREMITURA FINALE

Fassina - A Letta chiediamo un ultimo atto di generosità.
Letta - Non potete chiedermi che io paghi pure il killer...


DALL'ABRUZZO ALLA SARDEGNA

Ugo for president
Silvio - Non appendiamo ai Chiodi i Cappellacci.



L'ENTUSIASMO DEL QUIRINALE

Napolitano - Scalinatèlla, longa longa longa longa strettulèlla strettulèlla... nun spònta ancora...zuc zuc zuc zuc zucculillo zucculillo...



COSI' GIORGIO NON SI INTROMETTE...

- Nel libro "Ammazziamo il Gattopardo" viene svelato il segreto di Pulicinella.
- E chi l'ha scritto il libro?
- Pulicinella.


CONSULTAZIONI INCONSULTE

-Cos'è andato a fare Berlusconi alQuirinale?
-Un sopralluogo per cambiare gli arredi.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. napolitano renzi consultazioni

permalink | inviato da miltonia moreliana il 15/2/2014 alle 10:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CHESTA E' 'A ZITA, E SE CHIAMA SABELLA!
post pubblicato in diario, il 12 febbraio 2014
( La lettera del Presidente della Repubblica al Corriere della Sera )


Io sò uosso tosto a scurtecà.
Comm'è 'a musica, accussì abballammo, ce truamme a ballà e ballamme! Besogna ajutarse a ccance e a mmuorze, cù 'a faccia tosta se campa 'a casa. Eravamo comme 'o ciuccio 'e Fichella, nuantanove chiaje e 'a coda fraceta, ma quanno 'o mellone jesce russo, ognuno ne vò na fella. Però, a cavallo 'e razza non serve o scurriato.
Ate voluto 'u cocco munnat'e buon, ca doje noce dent' 'o sacco nun fanno rummore. Accussì, aggia piantato vruoccole e sò asciute cavlisciure!   E pierze Filippo e 'o panaro: Mario, int' 'a vocca chiusa non traseno mosche, pecchè vaie mettenno campanelle 'ncanna 'a gatta?
Malo masto songo, mali fierri tengo, nun me chiammate ca nun vengo.
 
TRADUZIONE:

( CHESTA E' 'A ZITA, E SE CHIAMA SABELLA! )

QUESTI SONO I FATTI, E BASTA!

Io sono un osso duro da scorticare.
In base a come è la musica, adeguiamo il ballo, e infatti ci siamo trovati a ballare... e balliamo, siamo in questa situazione e la affrontiamo.
 E' necessario darsi da fare, anche a calci e morsi, tocca mandare avanti la baracca con la faccia tosta. Non vi ricordate? Eravamo come il ciuco di Fichella, con novantanove piaghe e la coda in cancrena. Certo, quando il cocomero càpita buono, ognuno ne reclama una fetta. Al cavallo di razza non serve la frusta,  sono stato costretto a sbucciarvi il cocco ( come se fosse facile...), e siccome due noci nel sacco non fanno rumore, in pochi non ci sono risultati.
Così, ho seminato broccoli, ma sono spuntati i cavolfiori. Hai perduto l'amico e il paniere: Mario, nella bocca chiusa non entrano le mosche, perchè vai attaccando il campanello addosso al gatto?
 Non sono un bravo artigiano, non ho dei buoni attrezzi, non mi chiamate proprio.
UGOLE IN MOVIMENTO
post pubblicato in diario, il 2 febbraio 2014
 
LE TURPI CANORE

I miei strali son prole
dello sciocco,
 altri cascame,
altri di minacce,
altri di fole,
altri del vento Scirocco.
Le mie parole
 sono liquame
come le radici
marce,
altre parolacce
come i cinquestelle,
fervide fregnacce
delle corbelle,
ispide come zerbini,
cònsone ai burini
mendaci,
torbide come la notte
d'infame,
strette come cordame
che strozza,
viscide come alici
nella botte
sozza,
fetide come branzini
salaci,
grevi come una zolla
di incapaci
e verdi come ortiche
di rabbia,
cupe come una gabbia
e antiche,
ambigue nella bolla
dell'inganno,
trite come sabbia
intrise di scabbia
appassiranno.
Sfoglia gennaio        marzo