.
Annunci online

PARABOLE DISCENDENTI
post pubblicato in diario, il 30 maggio 2013
- Dopo il Big-Bang nacquero le 5 stelle.
- E poi?
- Poi ci fu il brodo primordiale.
- E poi?
- Poi le polpette.

FLOP? E' BELLISSIMO.

Romani, arrendetevi, siete circondati! Bang bang...flop.

NEL NERO DIPINTO DI NERO

Squinzi- Ormai, è il baratro permanente!
Beppe - Meglio buttarsi nel vuoto da soli, che essere spinti.

PUPETTI IN GAMBA

In un asilo, due bimbetti di 4 anni:
- Hai sentito? Beppe propone il voto a 16 anni.
- Dobbiamo solo resistere, tra un po' tocca a noi.

GRIMILDE

Roberta. L. - Spocchia spocchia delle mie brame...
Roberta. L. -  Le spie sono m.  e le m. sono tante, milioni di milioni!

M5S a ROMA

Candidato devitalizzato.

BEPPE, MASTRANGELO E VENTURINO

- Silvio specialista in bunga-bunga ed io specialista in purga-purga.

FATWA

- Chi vuole accordi con il PD è fuori dal movimento. Le mie pattuglie di talebani non vi lasceranno soli.  Gli italiani di serie A difendono lo status-quo, quelli di serie B lo status qua-qua-qua-

NON TIRARMI PER LA GIACHETTA

Il mattarellum spacca il PD e il PD spacca il mattarellum.

ARDITI ESPERIMENTI

-Cos'è il programma lib-lab di Chiamparino?
- La libanizzazione del PD in laboratorio.

ASSO PIGLIATUTTO

- Renzi vuole i voti del PDL, dei 5S e del PD.
- Con quale programma?
- Levare le tasse agli italiani e mandarli tutti in galera a cantare Bella ciao.

SORPRESE

- ....Il PD ha ripreso quota. Non ci posso credere!!! Dammi un pizzico!
- _____________  __  ___
- Ho detto un pizzico, non una pugnalata!

GAGLIARDI SOSTENITORI

Anche il Vescovo di Roma sosterrà Marino: è della Compagnia di S. Ignazio.  



permalink | inviato da miltonia moreliana il 30/5/2013 alle 14:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
EPIFANIA
post pubblicato in diario, il 20 maggio 2013
Guglielmo: " La CGIL? Cos'è la CGIL?"
Guglielmo Tell-urico: " Voglio dare una scossa acida al Partito"

LINGOTTI DI PRINCISBECCO ( Machiavelli docet)

Matteo l'indiano, uscito allo scoperto,
ha rottamato la rottamazione.
Novello colpo, con un libro inferto,
sfidando tutti in singolar tenzone.

Un vero genio, astuto giocoliere
nell'intelaiatura di origami.
Ha riesumato esclusi bucanieri
e ordito l'assemblaggio dei rottami.

Un solido terzetto e lui pupillo
di trafficanti prima rottamati:
il baffetto sornionamente arzillo
e il paradigma dei capi coronati.

Il gruppetto dei 101 avanza
sul canovaccio che li ha resuscitati,
in una sigillata comunanza
facente la cordata dei cordati.

" I sindacati inseguire non possiamo."
Eccolo là il promesso presidente
del consiglio. " L'Italia rottamiamo,
facciamo presto e ci leviamo il dente".


Cosi' il pupillo salito sulla tolda
proclama la politica infingarda:
sagace e innovativa, alla "Leopolda"
come quella di Silvio alla "bernarda".

Intanto Beppe, la sintesi del nulla,
va sgomitando lungo il corridoio.
Poi a sinistra i suoi tamburi rulla
e aleggia greve come un avvoltoio.




permalink | inviato da miltonia moreliana il 20/5/2013 alle 12:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
IL SABATO DEL VILLAGGIO
post pubblicato in diario, il 13 maggio 2013
Cronaca politica.  SABATO 11 Maggio 2013

-Assemblea del PD per eleggere il reggente

-Raduno PDL a Brescia con ministri

-Manifestazione a Roma di SEL




Il fido Letta vien da Palazzo Chigi

in sul calar del sole,

con lo sfascio incombente; e reca in mano

gli appunti di placide parole,

onde, siccome suole dire pane al pane,

domani, le banane, non apprezza.

Siede nella monnezza

sulla sedia a filare il vecchierello

incontro là dove entrano tutti;

e novellando parla del suo tempo

quando alla festa dell'Unita' egli contava

e ancora vispo e monello

solea dirigere la nave intra di qui

ch'ebbe compagni e non facea fardello.

Gia' l'Assemblea imbruna,

aspetta la tempesta, e tornan l'ombre

giu' da gruppi e correnti,

e biancheggiano in viso alla tribuna.

Or la squilla dà segno

quale gruppo conviene,

e a quel nome diresti

qual sarà l'allegra sorte.

  Il fanciullo blatera

davanti alle sue frottole,

e qua e là saltando,

sbircia lieto il verminaio;

e intanto piange alla sua parca mensa,

gemendo, l'operaio

e seco pensa al suo licenziamento.



A settentrione intorno molte facce

e molte sono erbacce,

odi il fascio picchiatore, odi la lega

il pidiellino, che veglia

sulle ricche botteghe di Lucerna,

e s'affretta, e s'adopra

affinchè tutto copra all'alba della sentenza.

 

 

Quello di sette è il piu' gradito giorno,

pien di grilli e di boia:

diman tristezza e noia

recheran l'ore, ed allo scorno usato

ciascun in suo pensier farà ritorno.

 

 

Nichi alleato deluso,

cotesta folle speranza

è come un giorno d'allegrezza pieno,

uno spiraglio, almeno,

per la sparpagliata militanza.

Svegliati Patria mia; narcotizzata,

la volontà compressa.

Altro dirti non vo; ti sia concessa

anco tardi a venir la tua ballata.




GIOVEDI' GNOCCHI - SABATO TRIPPA
post pubblicato in diario, il 9 maggio 2013
Grillo a Montecitorio:

- Arrivo in Parlamento da abusivo, con merce contraffatta.
- Non si fa la cresta senza la licenza: il gallo sono io!!
- Vengo li' e facciamo i rendiconti.
- Ho deciso, mi mangio il cappello, con Venturino dentro.
- Non ce l'ho con Berlusconi, ma con chi lo rende possibile. Provo un astio inestinguibile per il sottoscritto.
- Tana libera tutti: Andate per le strade, fermate i giornalisti, andate in TV, se non vi danno retta, mettetegli le mani addosso.
- E' finito il trimestre, dobbiamo sostituire i capigruppi.
Lombardi - Provaci!

***


Il PD sabato in assemblea


D'Alema - Al PD auguro successo e unità.
Puppato - I 101 non li abbiamo ancora digeriti. ( ... e vai!! Quando li avete mangiati? )
Cuperlo - Non sono io il traghettatore. Stiamo contattando Caronte, ma non sappiamo se ha la tessera.
Renzi - Dovevamo prendere i voti dei delusi del centrodestra, non mi avete ascoltato. Propongo un bel programma di centrodestra, altrimenti non li intercettiamo, questi bischeri.




permalink | inviato da miltonia moreliana il 9/5/2013 alle 19:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
PROFILI ELETTORALI
post pubblicato in diario, il 2 maggio 2013
Elettorato.......1

Siamo compatti e non vogliamo tasse,
e quelle che ci sono all'evasione
son destinate. Fra risate grasse,
non ci commineranno una sanzione.
Vogliamo fare quello che ci pare,
liberi, liberisti e liberati
dall'etica, che sempre piu' scompare.
Gli umani siano merce di mercati.
Vale solo la legge del piu' forte:
profitto, sfruttamento e precariato:
Se le bugie hanno le gambe corte
le allungheremo, da bravo elettorato.

Elettorato........2
 
Al netto di correnti e di fazioni,
ancora coltiviamo la speranza
di una battaglia senza munizioni
che risparmi del partito la mattanza.
Noi ci crediamo, ma forse siamo fessi
oppure  ingenui, sicuro, ed ostinati
ad assolvere in ipotetici processi
i papaveri che ci hanno rovinati.
In fondo, questi lucrano impudenti
sugli ideali, vendendo ipocrisia.
Sono i vetusti soliti e perdenti
che non sappiamo piu' mandare via.


Elettorato ........3


Ecco il nuovo che avanza e va di MODA!
Noi non facciamo politica corriva.
La destra interessata i fili annoda,
siamo la sua versione primitiva.
I dissidenti espulsi con un clic:
abbiamo il Capo, dovuta è l'obbedienza
alla parata di variegati tic.
Ed obbediamo, con somma diligenza.
Un pensiero alla volta, per favore,
semplificato, perchè non lo capiamo.
Alla legalità facciamo onore,
vogliamo tutto, ma come non sappiamo.


***


PROPOSTE

Silvio - Saro' il presidente della cirConvenzione di incapaci.
Saccomanni - Giochiamo alla caccia al tesoretto?


***

CONTINENTE NERO

La lega fa autocritica, dopo i commenti su Cecile Kyenge.
" Lo yacht di Renzo Bossi a Port El Kantaoui è la prova che noi amiamo l'Africa"


***

AGGRESSIONI

Il Professor Becchi aggredito e selvaggiamente mazzoliato da due ripugnanti individui in un vicolo di Genova. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, che non sono riusciti ad intervenire perchè non ne avevano alcuna intenzione,  i due malviventi indossavano due maschere da Professor Becchi.
Non lamentiamoci se la gente usa la violenza, è nella natura delle cose. 



permalink | inviato da miltonia moreliana il 2/5/2013 alle 19:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia aprile        giugno