.
Annunci online

PIZIA ELETTRICA
post pubblicato in diario, il 16 febbraio 2014
PREVISIONI: vince sempre lo stesso da vent'anni.






Renzi non sarà fraterno con Alfano come lo è stato Letta. Angelino potrà scegliere tra:
A) Subire decisioni, all'interno del nuovo governo, che ne annullino ogni connotazione di centro-destra.
B) Opporsi a proposte inaccettabili per la sua linea e reagire sottraendo la fiducia.
Praticamente, gli viene lasciata la possibilità di scegliere come suicidarsi.  (La vendetta di Silviuzzo er Coppola).
Se Angelino, in un sussulto di dignità, togliesse la fiducia al governo, andremmo alle elezioni?
Forse si, forse no.
A sostegno del governo potrebbe subentrare Forza Italia, che detterà l'agenda a Renzi, spostando l'asse su programmi di centro-destra.  Matteo che farà?
A) Permettere una deriva a destra del suo governo e diventarne complice.
B) Agitarsi freneticamente e chiedere elezioni subito.
In caso di elezioni subitanee, occorre vedere se, nel frattempo che maturano questi eventi, sia stata approvata una legge elettorale (...ammesso che freghi più a qualcuno farla!) e con quali caratteristiche.
Ipotizzando che l'Italicum rimanga com è,  PD e FI andrebbero al ballottaggio (non è dato sapere, ora, il nome del candidato di FI).
I piccoli partiti, ridotti a francobolli per le raccomandate, starebbero in ordine sparso e condannati solo ad accodarsi dove possibile e ubbidire.
Silviuzzo er Coppola, in due settimane, scatenerebbe una tempesta di escrementi mediatici contro Renzi (sbigottito per il mancato rispetto del patto di non belligeranza): ha già pronto un dossier che manco la Treccani.
Gli italiani, rimasti come lo stucco rapido innanzi all'elenco delle corbellerie renziane, che faranno?
A) Gli elettori di centro-sinistra non andranno a votare, perché occupati a pulire il loro stesso vomito sul pavimento.
B) Gli elettori di centro-destra voteranno tutti per FI.
Raggiunta la maggioranza, non bulgara ma nord-coreana, Silviuzzo er Coppola, che in tutto questo tempo ha fatto celebrare una messa al giorno per mantenere Napolitano in buona salute, troverà il sistema di far eleggere un nuovo Presidente della Repubblica: indovinate chi? Con la Pascale al seguito e Dudù che piscerà sulle orchidee nei giardini del Quirinale.
E Matteo, ennesima promessa mancata della sinistra italiana, passerà alla storia come il dilettante allo sbaraglio della corrida berlusconiana, altro che "Ruota della fortuna".
Nella sua magnanimità, il Presidente della  Repubblica di Bananas, finanzierà l'apertura di una casa di ricovero per leader di sinistra detronizzati.
D'Alema, Veltroni, Bersani, Epifani e Letta,  (Franceschini no, sta con FI)  vedranno l'ultimo arrivato, Matteo, come il fumo negli occhi. Quando il giovane sfilerà il toscano a Pierluigi, dicendo che fumare fa male, questi gli segherà le dita con il trinciasigari.
Giocheranno per sempre al gioco delle tre carte, scoprendo che non conta l'avversario, vince sempre Silviuzzo er Coppola.
Gli elettori del M5S torneranno al loro lavoro di precari a vita, prenotandosi, in tal senso, per le prossime 5 reincarnazioni.
Grillo e Mocio Casaleggio, dopo aver incassato l'assegno a 10 zeri dagli americanoni amici di Bush, termineranno i loro giorni nei paradisi fiscali, ripensando al M5P&1M (Movimento 5 pernacchie e una merdona).
I talk-show vivranno un nuovo Rinascimento:
A "Piazza Pulita" inviteranno tutti i lunedì due laureati in filosofia per pulire la piazza, compensandoli con il gettone di presenza.
"Ballarò" sarà trasferito alla Vuccirìa, diventando ispirazione per un nuovo quadro di Guttuso.
"In mezz'ora" diventerà "In 30 nanosecondi", per la persuasione subliminale.
A "Servizio pubblico" si andrà solo in quanto servizio pubblico, anche se Travaglio, schizzinoso com'è, si lamenterà se arriva qualche spruzzo sul risvolto dei pantaloni. Ma Santoro lo calmerà, ricordandogli che con il ritorno di Silviuzzo, la pagnotta è garantita a vita.
La Bignardi verrà rapita dai pirati veri e costretta a cucinare il pescato a tutti i concorrenti delle prossime 12 edizioni dell'Isola dei famosi, a lei le lische: se la vedete assumere un'espressione di sbieco con gli occhi sgranati e la voce rauca, si tratta di una lisca incagliata.
 "La Gabbia" sarà condotta da Hello Kitty, non c'e paragone.
"Porta a Porta" farà finalmente la differenziata, senza propinare scarti misti.
Dopo alcuni mesi dell'era "Silviuzzo al Quirinale", gli italiani non varcheranno più la frontiera come frontalieri ma come questuanti: tutte le mattine gli svizzeri controlleranno se la scodella è pulita.
Infine ci compreranno i cinesi, portandosi Matteo a Shangai, dove hanno ricostruito integralmente la città di Firenze come parco giochi: curerà l'animazione.  
Pallone gonfiato e tessere gonfiate
post pubblicato in diario, il 3 novembre 2013

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica renzi pd

permalink | inviato da miltonia moreliana il 3/11/2013 alle 19:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
MAYDAY
post pubblicato in diario, il 1 ottobre 2013


Succede nel Paese di Bengodi,
dove trovano asilo i 101
che all'orizzonte hanno levato Prodi,
ancora oggi, figli di Nessuno.

Incombe un venefico connubio
tra Matteo e Massimo. Congiura
di signorotti, tacito preludio
di chi, a sinistra, ha pronunciato abiura.

Il Gran Tarpano, Beppe salaccaio,
affetto, invero, da macrochilia,
perfezionando il danno, in semenzaio
ha coltivato la coprofilia.

Cànchero, cancheraccio e cancherino,
signori: Beppe, Massimo e Matteo.
Quando il buongiorno si vede dal mattino,
la crisi si indirizza all'apogeo.

Confondere le acque: molto astuto
nutrire con affetto il Gran Posticcio.
L'implume, col baffuto ed il barbuto,
complici nel sottendere l'impiccio.

Tutto, purchè mai nulla di sinistra
modifichi la sorte al Belpaese.
I guastatori, in tre, lingua salmistra,
ridotto l'hanno, insieme, a male arnese.

Nel frattempo, il Popolo popò,
il popolino saccente e illuminato,
perduto innanzi al fuoco dei falò,
protesta urlando, ma non è mai cambiato!

Chè nel PD stranito, i pochi saggi
vorrebbero soppressi come fuchi.
E, recidendo tutti gli ancoraggi,
avremo il mal Partito degli eunuchi.

Medianico, mediatico reset,
allucinata psicosi collettiva.
Il Paese venduto a Mediaset
e nessuno ne ferma la deriva.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crisi decadimento pd pdl

permalink | inviato da miltonia moreliana il 1/10/2013 alle 14:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia gennaio        marzo