.
Annunci online

IL SABATO DEL VILLAGGIO
post pubblicato in diario, il 13 maggio 2013
Cronaca politica.  SABATO 11 Maggio 2013

-Assemblea del PD per eleggere il reggente

-Raduno PDL a Brescia con ministri

-Manifestazione a Roma di SEL




Il fido Letta vien da Palazzo Chigi

in sul calar del sole,

con lo sfascio incombente; e reca in mano

gli appunti di placide parole,

onde, siccome suole dire pane al pane,

domani, le banane, non apprezza.

Siede nella monnezza

sulla sedia a filare il vecchierello

incontro là dove entrano tutti;

e novellando parla del suo tempo

quando alla festa dell'Unita' egli contava

e ancora vispo e monello

solea dirigere la nave intra di qui

ch'ebbe compagni e non facea fardello.

Gia' l'Assemblea imbruna,

aspetta la tempesta, e tornan l'ombre

giu' da gruppi e correnti,

e biancheggiano in viso alla tribuna.

Or la squilla dà segno

quale gruppo conviene,

e a quel nome diresti

qual sarà l'allegra sorte.

  Il fanciullo blatera

davanti alle sue frottole,

e qua e là saltando,

sbircia lieto il verminaio;

e intanto piange alla sua parca mensa,

gemendo, l'operaio

e seco pensa al suo licenziamento.



A settentrione intorno molte facce

e molte sono erbacce,

odi il fascio picchiatore, odi la lega

il pidiellino, che veglia

sulle ricche botteghe di Lucerna,

e s'affretta, e s'adopra

affinchè tutto copra all'alba della sentenza.

 

 

Quello di sette è il piu' gradito giorno,

pien di grilli e di boia:

diman tristezza e noia

recheran l'ore, ed allo scorno usato

ciascun in suo pensier farà ritorno.

 

 

Nichi alleato deluso,

cotesta folle speranza

è come un giorno d'allegrezza pieno,

uno spiraglio, almeno,

per la sparpagliata militanza.

Svegliati Patria mia; narcotizzata,

la volontà compressa.

Altro dirti non vo; ti sia concessa

anco tardi a venir la tua ballata.




Sfoglia aprile        giugno