.
Annunci online

DA PALAZZO VECCHIO A PALAZZO NUOVO
post pubblicato in diario, il 15 febbraio 2014
COLPO DI FORTUNA

 - Beati i fiorentini!!!


SALDI

Silvio:  "Con De Gregorio, ho comprato un solo senatore. Con Renzi ho comprato un intero partito."


SCHEAFALY

- Oscar all'Agricoltura? Finalmente l'hanno preso col sorcio in bocca.
- Perchè, se magna pure quello?


SPREMITURA FINALE

Fassina - A Letta chiediamo un ultimo atto di generosità.
Letta - Non potete chiedermi che io paghi pure il killer...


DALL'ABRUZZO ALLA SARDEGNA

Ugo for president
Silvio - Non appendiamo ai Chiodi i Cappellacci.



L'ENTUSIASMO DEL QUIRINALE

Napolitano - Scalinatèlla, longa longa longa longa strettulèlla strettulèlla... nun spònta ancora...zuc zuc zuc zuc zucculillo zucculillo...



COSI' GIORGIO NON SI INTROMETTE...

- Nel libro "Ammazziamo il Gattopardo" viene svelato il segreto di Pulicinella.
- E chi l'ha scritto il libro?
- Pulicinella.


CONSULTAZIONI INCONSULTE

-Cos'è andato a fare Berlusconi alQuirinale?
-Un sopralluogo per cambiare gli arredi.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. napolitano renzi consultazioni

permalink | inviato da miltonia moreliana il 15/2/2014 alle 10:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CHESTA E' 'A ZITA, E SE CHIAMA SABELLA!
post pubblicato in diario, il 12 febbraio 2014
( La lettera del Presidente della Repubblica al Corriere della Sera )


Io sò uosso tosto a scurtecà.
Comm'è 'a musica, accussì abballammo, ce truamme a ballà e ballamme! Besogna ajutarse a ccance e a mmuorze, cù 'a faccia tosta se campa 'a casa. Eravamo comme 'o ciuccio 'e Fichella, nuantanove chiaje e 'a coda fraceta, ma quanno 'o mellone jesce russo, ognuno ne vò na fella. Però, a cavallo 'e razza non serve o scurriato.
Ate voluto 'u cocco munnat'e buon, ca doje noce dent' 'o sacco nun fanno rummore. Accussì, aggia piantato vruoccole e sò asciute cavlisciure!   E pierze Filippo e 'o panaro: Mario, int' 'a vocca chiusa non traseno mosche, pecchè vaie mettenno campanelle 'ncanna 'a gatta?
Malo masto songo, mali fierri tengo, nun me chiammate ca nun vengo.
 
TRADUZIONE:

( CHESTA E' 'A ZITA, E SE CHIAMA SABELLA! )

QUESTI SONO I FATTI, E BASTA!

Io sono un osso duro da scorticare.
In base a come è la musica, adeguiamo il ballo, e infatti ci siamo trovati a ballare... e balliamo, siamo in questa situazione e la affrontiamo.
 E' necessario darsi da fare, anche a calci e morsi, tocca mandare avanti la baracca con la faccia tosta. Non vi ricordate? Eravamo come il ciuco di Fichella, con novantanove piaghe e la coda in cancrena. Certo, quando il cocomero càpita buono, ognuno ne reclama una fetta. Al cavallo di razza non serve la frusta,  sono stato costretto a sbucciarvi il cocco ( come se fosse facile...), e siccome due noci nel sacco non fanno rumore, in pochi non ci sono risultati.
Così, ho seminato broccoli, ma sono spuntati i cavolfiori. Hai perduto l'amico e il paniere: Mario, nella bocca chiusa non entrano le mosche, perchè vai attaccando il campanello addosso al gatto?
 Non sono un bravo artigiano, non ho dei buoni attrezzi, non mi chiamate proprio.
Sfoglia gennaio        marzo